Alien
Alien
Sardegna, Italia | 29 agosto 2016
Fenicotteri neri
Fenicotteri neri
Carloforte, Sardegna, Italia | 04 agosto 2016
Fenicotteri rosa (Phoenicopterus roseus) nella salina di Carloforte. Garzette (Egretta garzetta) sullo sfondo.
Tramonto sul Brenta
Tramonto sul Brenta
Brenta, Trentino, Italia | 14 luglio 2016
Tramonto sul Brenta (Dolomiti) visto dal monte Bondone.
Lago delle Buse
Lago delle Buse
Lagorai, Trentino, Italia | 06 luglio 2016
Lago delle Buse e Cima Ziolera dopo il tramonto.
Sterne reali a Boca del Drago
Sterne reali a Boca del Drago
Isla Colón, Bocas del Toro, Panamá | 29 febbraio 2016
Thalasseus maximus
Armonia
Armonia
Isla Solarte, Bocas del Toro, Panamá | 25 febbraio 2016
Toilette
Toilette
Isla Solarte, Bocas del Toro, Panamá | 25 febbraio 2016
Pellicani, mangrovie, pontili, una barca a vela, l'isola di San Cristobal, il mare e un bagno.
I pellicani sono pelecanus occidentalis.
Passaggio
Passaggio
Isla Colón, Bocas del Toro, Panamá | 23 febbraio 2016
Sterne reali fuggono al passaggio di un uomo in canoa.
Blu
Blu
Las Lajas, Chiriquí, Panama | 08 agosto 2015
Villaggi Guna
Villaggi Guna
Guna Yala, Panama | 01 agosto 2015
Isole San Blas abitate dagli indigeni Guna.
San Blas
San Blas
San Blas, Guna Yala, Panama | 31 luglio 2015
Una delle tante isole disabitate dell'arcipelago di San Blas.
Desierto de la Tatacoa
Desierto de la Tatacoa
Desierto de la Tatacoa, Huila, Colombia | 21 maggio 2015
Crepuscolo
Crepuscolo
Ayampe, Manabí, Ecuador | 02 maggio 2015
Puerto Rico
Puerto Rico
Puerto Rico, Manabí, Ecuador | 30 aprile 2015
Verde e blu
Verde e blu
Quilotoa, Cotopaxi, Ecuador | 17 aprile 2015
Sarayaku
Sarayaku
Sarayaku, Pastaza, Ecuador | 11 aprile 2015
<<Nel 1996 il governo dell’Ecuador diede in concessione gran parte del territorio di Sarayaku all'impresa petrolifera argentina CGC. Per farlo non informò né ottenne il permesso dalla popolazione di Sarayaku. Questa si oppose da subito all'ingresso dell'impresa perché consapevole delle devastanti conseguenze sul territorio. A cavallo fra il 2002 e il 2003, la CGC entrò con forza in questo territorio, con l’aiuto dell'esercito. La CGC iniziò da subito con delle attività di perforazione di questa parte di foresta amazzonica, utilizzando esplosivi molto potenti per l'analisi sismica del terreno. Uomini, donne e bambini si mobilitarono per la difesa del proprio territorio e della Pachamama. Quattro giovani furono illegalmente detenuti e torturati. Vari dirigenti furono aggrediti e minacciati. Venne chiuso il principale accesso alla comunità: il Rio Bobonaza. La popolazione subì tutto questo per difendere il territorio e il diritto a vivere in libertà e pace.
Nel 2003 Sarayaku si rivolse al Sistema Interamericano Dei Diritti Umani per chiedere giustizia. In quello stesso anno, la Commissione Interamericana cominciò ad occuparsi del caso. Nel 2004 e nel 2005, la Corte ha disposto misure cautelari a favore del popolo. All'inizio del 2010 venne emessa la sentenza.
Grazie alla lotta e ai loro alleati davanti alla giustizia internazionale, la popolazione di Sarayaku è riuscita ad ottennere l'uscita della CGC dal proprio territorio e la bonifica del territorio, che è ancora cosparso di cariche esplosive nel sottosuolo. Tuttavia, la lotta continuerà finché la minaccia del petrolio non si fermerà.>> (Un manifesto a Sarayaku).
Rio Bobonaza
Rio Bobonaza
Río Bobonaza, Pastaza, Ecuador | 09 aprile 2015
Per arrivare a Sarayaku, una comunità kichwua dell'Amazzonia ecuatoriana, si prende un taxi da Puyo. Una ventina di chilomentri sulla principale per Macas, dopodiché una strada mezza sterrata e mezza asfaltata per Canelos. Un'ora di percorso e si arriva qui, al porto. Si prende la canoa a motore e si naviga dalle 3 alle 6 ore a seconda dell'altezza del fiume.
Cuicocha e nebbia
Cuicocha e nebbia
Laguna de Cuicocha, Imbabura, Ecuador | 06 marzo 2015
Il lago di Cuicocha si trova a 3068 m. s.l.m. ed è un cratere ai piedi del vulcano Cotacachi.
Chota
Chota
Chota, Imbabura, Ecuador | 05 marzo 2015
La valle del Chota è una zona arida nel nord dell'Ecuador. Le uniche parti verdi che si vedono sono le monocolture di canna da zucchero.
Spugna
Spugna
Reserva ecológica El Ángel, Carchi, Ecuador | 24 febbraio 2015
La riserva ecologica El Ángel è la più piccola area protetta dell'Ecuador. Si trova nel nord del paese, al confine con la Colombia fra i 3400 e i 4200 m s.l.m. Il terreno è una vera e propria spugna ricca d'acqua e la caratteristica principale di questo páramo sono i frailejones, la pianta dominante.